home > Aree > SEPA > SEPA

SEPA

Dal 1 febbraio 2014 i bonifici nazionali e i RID sono stati sostituiti da due nuovi strumenti di pagamento da utilizzarsi all’interno dei Paesi aderenti all’area SEPA, l’Area Unica dei Pagamenti in Euro, per effettuare bonifici e pagamenti “non cash”.

 

SCT - SEPA Credit Transfer - è lo strumento di pagamento per l'esecuzione di bonifici in euro all'interno dell’area SEPA. Di seguito le caratteristiche principali:

    • Tempo massimo di esecuzione prefissato
    • Piena raggiungibilità dei conti dei beneficiari all’interno di SEPA
    • Nessun limite all'importo del pagamento
    • IBAN e BIC quali unici identificativi da utilizzare nell'esecuzione dei pagamenti nazionali e SEPA
    • Importo originale del pagamento sempre trasferito, senza deduzioni, sino al beneficiario
    • Informazioni sul pagamento pari a 140 caratteri massimo
    • Applicazione di un insieme completo di regole per i pagamenti respinti

 

SDD - SEPA Core Direct Debit - è lo strumento di pagamento per disporre incassi in euro all'interno dell’area SEPA sulla base di un accordo preliminare tra creditore e debitore che consente di addebitare in modo automatico il conto del debitore. Di seguito le caratteristiche principali:

    • Pagamenti singoli (one-off) e ricorrenti
    • Raggiungibilità di tutti i conti bancari nell'area SEPA che ammettono addebito diretto
    • IBAN e BIC quali unici identificativi da utilizzare nell'esecuzione di richieste di incasso nazionali e SEPA
    • Obbligo di rilascio del mandato presso il creditore
    • Unico flusso informativo/finanziario per mandato e transazione contabile
    • Possibilità di opposizione fino a 8 settimane dopo l'addebito per le transazioni autorizzate

 

SEPA Direct Debit B2B è lo schema SEPA Business to Business Direct Debit sviluppato come variante dello schema SEPA Core Direct Debit al fine di regolare rapporti commerciali in cui entrambe le controparti sono imprese. Tale servizio si differenzia da quello Core per alcune caratteristiche appositamente definite per venire incontro alle specifiche esigenze delle imprese:

    • Mandato specifico Business to Business

    • Conferma a cura del cliente prima di effettuare il primo addebito
    • Ciclo operativo più breve rispetto al SEPA Direct Debit
    • Rimborsi: esclusione del diritto al rimborso per le imprese nei casi di mandati B2B autorizzati
    • Archiviazione mandato: archiviazione a cura dell’istituto bancario dei dati del mandato e delle informazioni correlate fornite dal proprio cliente al fine di effettuare i controlli sugli incassi successivi
    • Cancellazione mandato: obbligo contrattuale per il debitore di fornire alla proprio istituto bancario l'informativa relativamente alla cancellazione del mandato, così da aggiornare gli archivi.

 

Il provvedimento emesso dalla Banca d’Italia deroga fino al 1 febbraio 2016 l’obbligatorietà del formato XML nella comunicazione verso l’istituto bancario. La nota precisa che i servizi di conversione sono necessari per dare esecuzione al provvedimento stesso: ciò conferisce maggior respiro alle aziende italiane e permette di posticipare e pianificare la migrazione SEPA anche oltre l’end date, fino a quella che viene definita Second End date (01.02.2016).

 

Piteco: le nuove funzionalità per SEPA

 

SEPA CREDIT TRANSFER

  • Nuova release SEPA
  • Nuovi tracciati per la disposizione dei pagamenti (ISO 20022 xml)
  • Gestione “Fornitore SEPA”. Identificazione attributo SEPA in funzione del codice divisa e iban del beneficiario.
  • Nuova funzione di Pagamenti SEPA

    • Controllo corretto patrimonio informativo
    • Controllo formale IBAN e gestione flusso di correzione (Modifica sotto sicurezza e tracciatura dell’intervento)
    • Controllo utilizzo di tracciati xml
    • Abilitazione conti dispositivi in funzione del paese di residenza
  • Gestione nuove informazioni nella creazione SCT

    • Nuove causali di pagamento
    • TRN al posto CRO
    • Numero unico del pagamento.
    • Remittance information a 140 crt
    • Gestione ordinante /beneficiario effettivo per i pagamenti in nome e per conto
  • Nuove funzionalità di gestione di tali informazioni nei processi di Cash Management (riconciliazione e automazione processi)

SEPA DIRECT DEBIT

  • Nuova release SEPA
  • Nuovi tracciati per la presentazione degli incassi (ISO 20022 xml)
  • Gestione Nuova tipologia Collection SEPA

    • SDD CORE
    • SDD B2B
  • Gestione informazioni per Mandati SDD

    • ID Mandato
    • ID Creditore
    • SDD Scheme (Core, B2B)
    • Transaction Type (first, recurrent, last, one-off)
    • Data Sottoscrizione Mandato
    • Gestioni tempi di presentazione
  • Gestione nuove informazioni nella creazione SDD

    • Controllo formale IBAN e gestione flusso di correzione (Modifica sotto sicurezza e tracciatura dell’intervento
    • Numero unico del pagamento.
    • Remittance information a 140 crt
    • Gestione ordinante /beneficiario effettivo per incassi in nome e per conto
  • Nuove funzionalità di gestione di tali informazioni nei processi di Cash Management (riconciliazione e automazione processi)

 

Scopri l'intera struttura modulare PITECO >